4 passi per fare il pesto alla genovese

50 gr foglie di basilico
2 spicchi di aglio
15 gr di pinoli
70 gr Parmigiano Reggiano
30 gr pecorino sardo
100 ml olio E.v.o
sale marino grosso q.b.

Pesto alla genovese fatto in casa, 4 semplici mosse per realizzare un condimento per i vostri spaghetti che vi farà leccare i baffi!
1: pulire le foglie di basilico, se è necessario lavarle sotto l'acqua corrente lasciatele asciugare perfettamente altrimenti rischiano di spezzarsi rendendo amaro il sapore del pesto. Usate un mortaio, di marmo se possibile.
Iniziate schiacciando l'aglio con il sale grosso, qualche granello per iniziare.

2: è il momento di mettere le foglie di basilico nel mortaio, insieme al sale rimasto, e con l'aiuto del mortaio pestare le foglie fino a quando non uscirà un liquido verde. A questo punto aggiungete i pinoli.

3: Uno dei passaggi più importanti è questo; l'aggiunta dell'olio extravergine di oliva a filo, poca quantità alla volta. Insieme all'olio aggiungete anche i formaggi. Pestate tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.

4: Il pesto fatto in casa può essere conservato per 10 giorni nel frigorifero, è importante però che il composto sia ricoperto di olio E.v.o in superficie, perchè come ben saprete l'olio è fondamentale per la conservazione degli alimenti.

Ora non vi resta che buttare gli spaghetti e gustare soddisfatti il risultato del vostro lavoro!

Olio evo toscano 500 ml

Olio Extra Vergine d'Oliva Biologico Toscano 500 ml

Prezzo
€22.90
Pesto genovese con olio extravergine di oliva